Quante volte hai pensato come sarebbe avere un sorriso come quello degli attori? Per fortuna esistono
diversi modi per far sì che ciò accada.

I denti storti rappresentano uno dei problemi odontoiatrici tra i più diffusi e anche una delle maggiori criticità estetiche di grandi e bambini. Tuttavia, quello dei denti asimmetrici, è ben altro che un semplice problema estetico. Molto spesso, infatti, si accompagnano ad altri problemi, come la malocclusione dentale. Questa determina uno scorretto allineamento dei denti che si ripercuote sulla funzionalità masticatoria e anche sull’intero organismo, portando con sé problemi alla schiena e possibili frequenti mal di testa. È chiaro che quello dei denti storti è un problema in primis estetico ma anche funzionale, perché può compromettere le normali funzioni masticatorie, respiratorie e fonatorie.

È quindi fondamentale, in caso di denti storti, sottoporsi a una visita odontoiatrica soprattutto se la problematica interessa i più piccoli. La figura di riferimento, in questo caso, sarà l’ortodonzista: colui che è specializzato proprio nella risoluzione di problemi legati ai disallineamenti dentali.

Come sistemare i denti storti

Nella maggioranza dei casi, per risolvere problemi dei denti asimmetrici si può ricorrere all’apparecchio ortodontico.  Ad oggi esistono diverse tipologie di apparecchio tra le quali orientarsi, anche se la scelta finale spetta al dentista che saprà indirizzare il paziente verso la soluzione più congeniale. Si può dunque ricorrere all’apparecchio fisso, particolarmente consigliato in età infantile, quando è necessario tenere sotto controllo la crescita delle ossa mandibolari e mascellari ed orientarle nel verso giusto.

Raddrizzare i denti storti senza apparecchio

Chi non desidera indossare un apparecchio classico, fisso, ha due possibili soluzioni alle quali ricorrere. In entrambi i casi però la possibilità di ricorrere a queste soluzioni per correggere i denti storti dipende dalla situazione dentale e dagli obiettivi ortodontici da raggiungere.

Stiamo parlando dell’ortodonzia invisibile e delle faccette estetiche. Nel caso dell’ortodonzia invisibile si ricorre a mascherine trasparenti rimovibili che, con il giusto tempo, correggono l’allineamento dei denti lievemente storti. Nel caso delle faccette estetiche invece, l’allineamento dei denti non viene corretto, bensì viene utilizzata una soluzione puramente estetica. Le faccette dentali sono uno strumento davvero innovativo in ambito ortodontico, ma non sono risolutive del problema dei denti storti, ovvero non ne correggono in nessun modo la forma né la posizione, ma ne migliorano solamente l’estetica. Dunque, il ricorso alle faccette, anziché all’apparecchio per correggere i denti storti, è consigliabile solo se non sono presenti problemi ortodontici gravi e che necessitano una risoluzione completa ed efficace.

Se hai ulteriori dubbi o domande non esitare a contattarci!
Seguici sui nostri canali social Facebook e Instagram per rimanere sempre aggiornato.